La mia prima mostra!

In autunno 2017 mi ero posto come obiettivo di esporre le mie foto in una mostra, prima o poi, senza definire una scadenza precisa o il progetto. A primavera si è presentata l’occasione di partecipare alla mostra dell’Associazione Shoot, Satisfy Your Eyes!

Sono riuscito a dare qualche contributo nell’organizzazione e nell’allestimento. Abbiamo avuto a disposizione per un sabato e domenica la ex-chiesa di S.Maria in Chiavica, a Verona, in pieno centro.
E’ stato un successo! Oltre ai nostri invitati sono capitati, si sono fermati, ed hanno apprezzato anche parecchi turisti: oltre agli italiani abbiamo avuto graditi ospiti tedeschi, inglesi, irlandesi, americani, israeliani, russi, cinesi, e probabilmente altri non identificati. Sono venuti a trovarmi amici che non vedevo da anni, anche da fuori Verona!
 GRAZIEGRAZIEGRAZIE  a tutti voi che siete venuti e a voi che avreste voluto ma non ce l’avete fatta!
Abbiamo avuto come special guests Arianna Pagani e Sara Manisera, che hanno presentato il loro lavoro “Donne fuori dal buio“, un interessante progetto sulla vita di 4 donne irachene dopo la guerra. Alcune delle foto del progetto facevano parte della nostra mostra, ma la fruizione multimediale è almeno altrettanto importante, ve la consiglio: se vi siete persi la presentazione dal vivo, qui il link al loro lavoro.
Dei “nostri” progetti, tre nascono a seguito dei corsi di reportage tenuti dall’Associazione (“La dolce tradizione Bortolin“, storia dell’omonima gelateria di Villafranca, di Arezia Predaroli; “il mercato rionale“, di Placido Castiglione; e “Finché morte non ci separi“, il resoconto degli ultimi mesi di vita del padre di Cecilia Ghidetti) e 4 sono progetti personali (“Frammenti #1” di Luisa Bondoni; “Architektonikì” di Renzo Arena; “Istinto” di Carlo Martini; ed il mio “Con passione in ufficio e…” magnificamente stampato da Fotocromie).
Nelle occasioni che ho avuto di fare da cicerone multilingue su tutti questi progetti ai nostri ospiti, devo dire che il feedback è sempre stato molto positivo. Ottimo lavoro da parte di tutti!
Sono proprio “orgoglione”!
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *